Un ragazzo si è tuffato nell’acqua fredda per salvare un bambino: è davvero un comportamento eroico degno di rispetto

Storie Positive

Era una fredda giornata autunnale. Vitaly stava passeggiando lungo il fiume Svisloch con la sua fidanzata.

Hanno sentito improvvisamente grida di aiuto. Mentre si avvicinavano correndo, hanno scoperto che stava chiamando una donna.

Un giovane bambino era in acqua, gridava lei. Non c’era nessun altro sulla riva.

Il ragazzo si è tuffato in acqua dopo aver tolto la giacca, è riemerso per un attimo e poi è stato nuovamente sommerso.

Poiché era più facile raggiungere il bambino in difficoltà dall’altro lato, Vitaly si è precipitato laggiù. L’uomo si è gettato nel Svisloch indossando ancora i jeans e le scarpe da ginnastica.

Il bambino era già privo di conoscenza quando è stato afferrato. Vitaly lo ha trascinato sulla riva. A quel punto, si era radunata una folla numerosa e avevano chiamato un’ambulanza.

Il bambino veniva rianimato dal personale medico mentre lo trasportavano in ospedale.

“La mia ragazza ha cercato di asciugarmi con la sua felpa, un’altra donna mi ha dato una sciarpa, e gli operatori del pronto soccorso mi hanno fatto salire sull’ambulanza, così potevo scaldarmi un po’”.

Il piccolo eroe continua dicendo: “E poi sono semplicemente tornato a casa”.

Ma al Ministero delle Situazioni di Emergenza il salvataggio del bambino dall’acqua compiuto da Vitaly è stato definito un gesto coraggioso di un bravo uomo.

Vota l’articolo
Per favore condividi con i tuoi amici:
Aggiungi Un Commento