I genitori sono stati costretti ad abbandonare questa figlia dopo la nascita: avevano la speranza di incontrarla

Notizie interessanti

Solo di recente è venuta alla luce la storia di Jingzhi, una giovane cinese.

Nonostante i suoi genitori l’abbiano abbandonata appena cinque giorni dopo la nascita, alla fine si sono reincontrati quando è diventata adulta.

A causa dell’affollamento in Cina all’epoca, i genitori della ragazza, Xu e Qian, sono stati costretti ad abbandonare la loro seconda figlia.

In questo caso, dopo aver partorito clandestinamente, i genitori hanno lasciato Jingzhi nel mercato e al suo fianco hanno lasciato

una nota ringraziando i futuri insegnanti e spiegando le circostanze che li avevano spinti a compiere tale gesto.

La ragazza è stata quindi consegnata a un orfanotrofio e un anno dopo una famiglia americana l’ha visitata per adottarla.

Dopo 20 anni, si è scoperto che i genitori biologici avevano incluso anche la data e il luogo in cui avrebbero dato alla luce la loro figlia, tra dieci o vent’anni, nella nota.

I nuovi genitori inizialmente hanno nascosto questa nota a Jingzhi,

a cui è stato dato il nome di Cathy, fino a quando lei stessa non ha manifestato curiosità sulla sua storia.

La famiglia americana ha rapidamente preso la decisione di lasciare che la loro figlia neonata prendesse l’ultima decisione.

L’incontro della ragazza con i suoi genitori biologici è stato reso possibile con l’assistenza del regista documentarista Chang.

Katie e i suoi genitori biologici non sono riusciti a trattenere le emozioni durante il riabbraccio.

Vota l’articolo
Per favore condividi con i tuoi amici:
Aggiungi Un Commento