Il padre cresce da solo un bambino con la sindrome di Down: è un eroe con un comportamento così gentile

Storie Positive

Quando Evgeny, un padre di 33 anni, ha scoperto che suo figlio Misha aveva la sindrome di Down, si è sentito sopraffatto e incerto su cosa fare.

Inizialmente, pensava che il suo compito fosse di spegnere le emozioni

e sostenere sua moglie, poiché credeva che sarebbe stato più difficile per lei affrontare la notizia.

Tuttavia, mentre aspettava i risultati dell’analisi di Misha, ha deciso di non dire a sua moglie della diagnosi.

Quando i risultati sono tornati confermando che Misha aveva la sindrome di Down,

Evgeny è uscito dall’ospedale e ha pianto, sentendosi in colpa per le sue lacrime.

Ha capito che nulla era cambiato nella sua vita fisicamente, ma la vita e il futuro di suo figlio sarebbero stati diversi.

Determinato a saperne di più sulla diagnosi di suo figlio, Evgeny ha trascorso quella notte facendo ricerche e apprendendo sulla sindrome di Down.

Ha scoperto che in Europa le persone con la sindrome di Down erano ben adattate alla vita in società e potevano vivere e lavorare in modo indipendente.

Sapeva che mandare Misha in un orfanotrofio sarebbe stato disumano, ed era determinato a crescere suo figlio da solo.

Purtroppo, la notizia della diagnosi di Misha ha messo a dura prova il rapporto di Evgeny con sua moglie, e si sono separati.

Tuttavia, Evgeny ha scelto di canalizzare la sua energia nel sostenere e ispirare altri genitori che affrontano una situazione simile.

Ha aperto un blog su Instagram per condividere le sue esperienze e offrire incoraggiamento a coloro che potrebbero avere difficoltà simili.

Vota l’articolo
Per favore condividi con i tuoi amici:
Aggiungi Un Commento