L’ufficiale di polizia ha salvato e poi adottato i piccoli abbandonati alla mercé del destino: una storia scioccante

Storie Positive

Alcuni anni fa, in un insediamento nel distretto di Pavlovsky, vivevano in una piccola casa due ragazzi di nome Maxim e Dima, che vedevano raramente i loro genitori.

Il padre li aveva abbandonati, e la madre compariva sporadicamente, lasciandoli con pochissimo cibo. Preoccupato, un vicino ha chiamato la polizia, e la chiamata è stata risposta dall’ispettore Sergei Sharaukhov.

È stato profondamente colpito dalle terribili condizioni in cui i ragazzi vivevano.

Sergei ha deciso di agire e si è offerto di portare i ragazzi nella sua casa. Inizialmente spaventati, i ragazzi hanno riconosciuto alla fine Sergei come il loro padre e hanno accettato di andare con lui.

La vista dei ragazzi che vivevano in condizioni così trascurate ha profondamente colpito Sergei, e lui e sua moglie, Elena, hanno deciso di fornirgli un ambiente familiare amorevole.

Hanno comprato vestiti, giocattoli e beni essenziali per Maxim e Dima.

Il processo di adozione ha comportato alcune difficoltà burocratiche, ma alla fine i ragazzi sono diventati ufficialmente parte della famiglia di Sergei ed Elena.

I ragazzi, che avevano sofferto di malattie e negligenza, hanno trovato conforto e cure nella loro nuova casa.

Maxim, ora di cinque anni, esprime il desiderio di essere come il suo padre adottivo e un giorno creare una famiglia amorevole.

Vota l’articolo
Per favore condividi con i tuoi amici:
Aggiungi Un Commento