Perché il nonno ha imparato a lavorare a maglia all’età di 86 anni: diventa il senso della sua vita per sempre

Notizie interessanti

L’ingegnere Ed Moseley è ora in pensione. Risiede in una struttura di assistenza ad Ackworth, in Georgia.

Alcuni mesi fa, agli anziani è stato chiesto di lavorare a maglia cappellini di lana per neonati prematuri.

Ed voleva aiutare ma non sapeva come fare.

La figlia ha consegnato a suo padre il materiale necessario e le istruzioni. Il nonno ha iniziato a prendere lezioni di lavorazione a maglia.

Ed ha lavorato il primo cappello in un’ora; quelli successivi sono andati più veloci. Ha persino iniziato a insegnare agli altri.

Insieme, hanno prodotto 300 cappelli, di cui Ed ne ha realizzati 55. L’unità di terapia intensiva neonatale di Atlanta ha ricevuto i cappelli come donazione.

Ed ha abbracciato la lavorazione a maglia come passatempo. Ora lavora a maglia cappelli non solo per i neonati, ma anche per amici e familiari.

Quando prende ordini, non vuole pagamento; tutto ciò di cui ha bisogno è la lana. Si sente bene facendo questo lavoro. Non si stanca mai di farlo.

Alla fine di ogni pezzo, attende con ansia chi deve soddisfare.

Nella vecchiaia, quando non può fare lavori fisici, può solo dedicarsi al suo lavoro preferito e vivere circondato da buone persone.

Goditi la vita ovunque. La vita è il miglior dono da Dio. Apprezza tutto ciò che hai nella tua vita.

Vota l’articolo
Per favore condividi con i tuoi amici:
Aggiungi Un Commento